Sky Diving
Sky Diving

Skydiving

418 views
3 mins read

WOW! Che esperienza! Se anche a te piace l’adrenalina, ti consiglio di provare. Fin dai primi momenti, in cui stai facendo quella minima formazione necessaria per non mettere in difficoltà colui che, successivamente a tutti gli effetti avrà in mano la tua vita; senti che inizia a salire un’eccitazione indescrivibile. Quello che c’è da ricordare, quando sei in caduta libera, è veramente pochissimo e comunque, colui o colei, che ti fa provare questa emozione ti guida in ogni passo. Ecco una cosa strana è che, fino a quando non aprono lo sportello dell’aereo non realizzi cosa sta per accadere e al 3 … 2 … 1, è troppo tardi per tirarsi indietro, quindi fai un bel respiro e poi eccoti li a galleggiare nell’aria.

A me l’aria, come elemento, è sempre piaciuta tanto e mi affascina tutta la fisica che ci sta dietro. All’inizio ero un po’ preoccupato, in quanto sulle giostre (tipo le montagne russe)mi da un po’ di noia, quando vieni forzatamente e velocemente tirato verso il basso. Quindi avevo un po’ d’ansia che succedesse lo stesso in caduta libera. Fortunatamente, come lo dice la parola stessa, la natura e la nostra perfetta biologia, bilanciano perfettamente tutte le percezioni del tuo corpo che cade senza forzature e ti assicuro che il risultato finale è un’esperienza bellissima e indimenticabile. Ecco la pelle del viso tira un pochino mentre scendi, ma non te ne accorgi perché sei troppo affascinato da quello che vedi e percepisci.

Guardarti intorno e sentirti libero come un uccello che vola, è una sensazione incredibile. Ti assicuro che, se sei come me, quando atterrerai il tuo primo pensiero sarà :”Adesso prendo il brevetto!!”. Purtroppo il mio pensiero non si è trasformato in realtà e il brevetto non l’ho preso. Ma di certo sarà un’esperienza che prima o poi rifarò. 

Visto che buona parte dell’esperienza seconda me viene anche dal team che te la fa vivere, se pensassi di provare, ti consiglio Skydive Verona. Ringrazio nuovamente Emanuele per la professionalità e la simpatia con la quale mi ha accompagnato nel salire e scendere i 4000 metri!